La Corona della Madonna del Duomo di Paternò

447

La Corona della Madonna del Duomo di Paternò e i suoi materiali

La Corona della Madonna del Duomo di Paternò è composta da gioielli preziosi, tra cui brillanti, rubini, zaffiri e altre pietre preziose. La corona è progettata per esaltare la statua della Madonna e per dare un tocco di lusso e di preziosità alla statua. I gioielli sono realizzati con materiali di alta qualità, come oro, argento e pietre preziose. La corona è stata collocata sopra la statua nel XV secolo e da allora non è mai stata rimossa.

la-Corona-della-Madonna-del-Duomo-di-Paternò-1

La storia del Duomo di Paternò dall’epoca medievale ai giorni nostri

Il Duomo di Paternò è una delle più antiche chiese della città di Paternò, risalente al XV secolo. La sua storia deve molto al primo vescovo della città, che la costruì nel 1487. Il Duomo è costruito in stile romanico e conserva ancora una parte dei suoi elementi originali. Nei secoli, il Duomo è stato oggetto di numerosi restauri, che hanno portato alla sua attuale forma. Nel 1622, la chiesa è stata ristrutturata in stile barocco per adattarsi alla nuova moda e nel 1823 è stata decorata con vetrate colorate. Nel corso del XIX secolo, il Duomo è stato oggetto di altri interventi di restauro, ma è rimasto più o meno invariato fino ad oggi.

Le caratteristiche architettoniche del Duomo di Paternò

Il Duomo di Paternò è una delle più grandi chiese della città, con un’altezza di circa 40 metri. La facciata è in stile barocco ed è decorata con statue di santi, angeli e altri elementi ornamentali. La struttura è formata da tre navate separate da colonne e da una serie di cappelle laterali. All’interno della chiesa ci sono una grande varietà di dipinti e sculture, che risalgono a diversi periodi storici. Le decorazioni più antiche risalgono al XV secolo, mentre quelle più recenti sono state aggiunte tra il XIX e il XX secolo.

Gli elementi decorativi del Duomo di Paternò

Il Duomo di Paternò è ricco di elementi decorativi, tra cui statue e altari. La statua più famosa del Duomo è la Madonna di Paternò, una statua del XV secolo che rappresenta la Vergine Maria con il Bambino Gesù. La statua è realizzata da uno scultore anonimo, che ha aggiunto una corona di gioielli alla statua. La corona è composta da brillanti, rubini, zaffiri e altre pietre preziose, che danno un tocco di lusso alla statua. Inoltre, all’interno del Duomo ci sono numerosi dipinti e sculture di artisti locali, come il pittore Pietro della Valle e lo scultore Giuseppe Locchi.

 

I gioielli più preziosi presenti oltre la Corona della Madonna del Duomo di Paternò

Oltre la Corona della Madonna del Duomo di Paternò, il Duomo di Paternò contiene molti altri gioielli di pregio. Tra questi ci sono gli anelli dei vescovi, che risalgono al XV secolo, e alcuni gioielli d’oro e d’argento realizzati da artisti locali. Ci sono anche alcune reliquie sacre, come un frammento di una tunica di San Francesco, che risale al XIV secolo, e un frammento della croce di Cristo. Inoltre, il Duomo contiene una collezione di dipinti di artisti locali, tra cui alcuni del famoso pittore Pietro della Valle.

I materiali con cui è composta la Corona della Madonna del duomo di Paternò

Durante la festa si può ammirare sul capo della Madonna la preziosa corona d’oro, realizzata con 5 anni di lavoro da orafi milanesi con anni di esperienza. E’ alta 35 cm, composta da 480 pezzi e costituita da 9 chili e mezzo di oro, ornata con 5.000 brillanti, 6 smeraldi, 10 zaffiri, 5 rubini che Virgillito fece per la statua della Vergine.

Inserisci una nuova recensione su questa attività

Il tuo gradimento*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
© All rights reserved P.IVA 02047860479 – PEC inyourmindinternational@pec.it Made with ❤ by In Your Mind
Close